Tu sei qui

Database dei ghiacciai italiani

Database for reconstructing the spatial-temporal evolution of the Glacial Resource in the Italian ALPs over the last 100 years in the Framework of the NextData Project (DATAGRALP)

I ghiacciai sono ampiamente riconosciuti essere tra i migliori indicatori del cambiamento climatico terrestre. L'Italia ha una tradizione secolare, pressoché unica nel suo genere, di documentazione glaciologica che, grazie a un ricco patrimonio di dati spaziali multitemporali, consente una ricostruzione accurata dell’evoluzione recente dei ghiacciai italiani. Tuttavia, questi dati sono sovente dispersi, in gran parte ancora in formato cartaceo, non sono catalogati in modo organizzato e pertanto risultano di difficile reperimento, accesso e consultazione. In questo contesto, il progetto DATAGRALP si propone di aggiornare, digitalizzare, organizzare e rendere facilmente fruibili dalla comunità scientifica e dagli stakeholder i dati multitemporali, riferiti agli ultimi 100 anni, relativi alla risorsa glaciale italiana. 

  

Figura 1. Il Ghiacciaio del Mulinet Sud in Valle di Lanzo, nel 1957 (sinistra, foto Zucchetti) e nel 2006 (destra, foto Rogliardo): si noti il ritiro della fronte e la riduzione volumetrica avvenuti nel corso di circa 50 anni.

A tal fine, il progetto prevede la raccolta e la validazione dei dati glaciologici, la loro archiviazione mediante un sistema di gestione appositamente realizzato, nonché la loro analisi, finalizzata alla ricostruzione dell’evoluzione dei ghiacciai italiani nell’ultimo secolo.

Le informazioni così raccolte potranno essere utilizzate nell’ambito del progetto NextData per contribuire ad una più accurata ricostruzione delle variazioni del clima del passato e per la modellazione dell’evoluzione futura della risorsa glaciale italiana sulla base degli scenari climatici attesi. La conoscenza così raccolta sarà inoltre messa a disposizione degli enti di governo del territorio e dei cittadini per finalità diverse.

Nello specifico, i risultati attesi dal progetto sono:

1. Lo sviluppo di un sistema integrato di gestione delle informazioni numeriche, testuali, iconografiche e geografiche relative ai ghiacciai italiani, composto da un database server-side (PostgreSQL+PostGIS) connesso ad un’interfaccia web e a un GIS (QGIS), sviluppato con software free open source e in grado di interfacciarsi con il Geoportale del Progetto NextData mediante l’architettura GeoNetwork;

2. Un quadro aggiornato della risorsa glaciale delle Alpi italiane, attraverso l'acquisizione delle informazioni più aggiornate sui ghiacciai, liberamente disponibili, compresa l'ubicazione, i principali parametri geometrici e morfologici;

3. La ricostruzione dell’evoluzione recente dei ghiacciai italiani (negli ultimi 100 anni), attraverso l’acquisizione dei principali parametri morfometrici relativi a specifici step temporali (anni ’50, ’80 e 2006-7) e attraverso la ricostruzione delle curve tempo-distanza relative alle fronti glaciali, ricavate dalle campagne glaciologiche effettuate con cadenza annuale dal CGI. L’informazione sarà integrata da dati di bilanci di massa, quando disponibili.

I primi risultati conseguiti dal progetto sono stati:

1.   Realizzazione del sistema integrato di gestione delle informazioni: il sistema consiste in un database lato server (PostgreSQL) all’interno del quale è stata caricata l’estensione PostGIS, indispensabile ai fini della gestione dei dati geografici. I dati geografici vengono prodotti e validati mediante un Sistema Informativo Geografico lato client, anch’esso free open source (QGIS) e successivamente caricati all’interno del database mediante una procedura automatica. Il sistema composto da PostgreSQL, PostGIS e QGIS è stato connesso ad un website, anch’esso realizzato mediante l’utilizzo di software free open source (Apache http server, PHP).

  

Figura 2. Struttura (sinistra) e interfaccia web (destra) del sistema integrato di gestione dell’informazione (website: http://dbirpi.to.cnr.it/datagralp/index.php)

2.   Popolamento del database: i dati attualmente presenti nel database riguardano: i) l’informazione utile per il completamento della fase di “beta testing” (elenco dei codici e dei nomi dei ghiacciai, delle terminologie codificate relative alle caratteristiche morfologiche dei ghiacciai, dei gruppi montuosi, le variazioni frontali, i bilanci di massa e gli allegati); ii) i dati geografici e geometrici dei ghiacciai relativi allo step temporale anni ’50; la delimitazione, i dati geografici, morfometrici e morfologici dei ghiacciai di tre gruppi montuosi, per lo step temporale 2006-7.

 B    

C

Figura 3. A) limiti dei ghiacciai della Valle di Lanzo rilevati dalle ortofotografie del 2006-2007 (servizi WMS del Portale Cartografico Nazionale); B) Esempio di misura dei parametri geometrici dei ghiacciai; C) limiti dei ghiacciai del Gruppo del Bernina rilevati dalle ortofotografie del 2006-2007 (servizi WMS del Portale Cartografico Nazionale); D) limite del ghiacciaio Orientale di Fellaria (n. 440) negli anni ’50 (dal Catasto dei Ghiacciai Italiani); E) limiti dei ghiacciai della Valle Aurina rilevati dalle ortofotografie del 2006-2007 (servizi WMS del Portale Cartografico Nazionale)